L'hashrate totale di Bitcoin scende al ribasso a dicembre mentre i minatori di BTC lottano per i profitti - Mining Bitcoin News

Sebbene i prezzi di bitcoin siano stati inferiori al costo stimato della produzione di bitcoin, l'hashrate della rete è diminuito notevolmente da metà novembre. Attualmente, l'hashrate totale dedicato alla rete Bitcoin si attesta a 236 exahash al secondo (EH/s) dopo essere sceso al di sotto della gamma di 200 EH/s sei giorni fa.

L'hashrate di Bitcoin scivola più in basso

La prima settimana di novembre 2022 è stata brutale per i prezzi delle valute digitali, poiché il crollo di FTX si è propagato negativamente all'intero settore. Prima del fallout dell'FTX, bitcoin veniva scambiato al di sopra della zona $20K e l'hashrate totale della rete era di circa 270-290 exahash al secondo (EH/s) prima dello scoppio.

C'è stata una rapida esplosione di hashrate aumentato il giorno dopo che FTX ha presentato istanza di fallimento e BTCL'hashrate totale di ha toccato il massimo storico il 12 novembre 2022. All'altezza del blocco 762.845, i minatori bitcoin sono riusciti a far salire brevemente l'hashrate a ben 347,16 EH/s. Da allora, l'hashrate è precipitato ed è sceso al di sotto dell'intervallo di 200 EH/s il 26 novembre.

L'hashrate totale di Bitcoin scende al ribasso a dicembre mentre i minatori di BTC lottano per i profitti

Attualmente, i minatori bitcoin sono riusciti a superare la regione di 200 EH/s, fino agli attuali 236 EH/s registrati alle 10:15 (ET) del 2 dicembre 2022. Il calo dell'hashrate indica che le entità minerarie non redditizie sono state costretti a fermare le macchine, mentre sopravvivono solo gli operatori forti.

Al momento della scrittura, il stimato il costo di produzione di bitcoin ($16.956) è terribilmente vicino al valore di mercato spot dell'asset crittografico principale ($16.897). In precedenza, il costo di produzione di bitcoin era di $18.313 il 30 novembre, che era significativamente superiore a BTCvalore di mercato a pronti. Con una discesa BTC costi di produzione, facilita la sopravvivenza degli attuali operatori.

I minatori di Bitcoin si aspettano anche una grande riduzione della difficoltà di mining tra 6.56% e 7.9% inferiore alla valutazione di difficoltà odierna intorno al 5 dicembre 2022. Attualmente, la riduzione stimata della difficoltà di mining potrebbe essere il più grande calo di difficoltà che la rete abbia visto nel 2022. Dal 30 novembre fino al 2 dicembre 2022, circa 80 exahash di hashpower sono stati rimossi dall'hashrate totale della rete.

Tag in questa storia

Bitcoin, Bitcoin (BTC), Bitcoin Miners, Bitcoin mining, settore minerario bitcoin, premi di blocco, tempi di blocco, blocchi, braiins.com, riserve di cassa, cambio di difficoltà, costo di produzione, Cryptoslate, cambio di difficoltà, retarget di difficoltà, glassnode, Prezzo hash, Macromicro.me, minatori, mining, mining di BTC, difficoltà di mining, operazioni di mining, pool di mining, rapporto di mining, pagamento del debito, vendita di BTC

Cosa ne pensi dello stato attuale dell'hashrate di Bitcoin? Fateci sapere cosa ne pensate di questo argomento nella sezione commenti qui sotto.

Jamie Redman

Jamie Redman è News Lead di Bitcoin.com News e giornalista di tecnologia finanziaria che vive in Florida. Redman è un membro attivo della comunità delle criptovalute dal 2011. Ha una passione per Bitcoin, codice open-source e applicazioni decentralizzate. Da settembre 2015, Redman ha scritto più di 6.000 articoli per Bitcoin.com News sui protocolli dirompenti che emergono oggi.


Crediti immagine: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un'offerta diretta o una sollecitazione di un'offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. Bitcoin.com non fornisce consulenza in materia di investimenti, fiscale, legale o contabile. Né la società né l'autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per eventuali danni o perdite causati o presumibilmente causati da o in connessione con l'uso o l'affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Notizie più popolari

Nel caso te lo fossi perso



Collegamento alla fonte

Autore

  • Guglielmo Foster

    William Foster è un redattore per la regione dell'Asia centrale e dell'Europa. In precedenza ha lavorato come redattore presso Acuris (Mergermarket) dove era responsabile di documenti su startup, accordi di private equity, raccolta fondi, sviluppi e direzione editoriale. Il suo periodo più memorabile è stato alla Reuters, dove è stato sia reporter che redattore per vari team.

Caricamento dati ...
Confronto
Visualizza grafico confrontare
Visualizza tabella confrontare
it_ITItaliano