Se fossi Sam Bankman-Fried, avrei paura di andare in prigione per molto tempo

Il miliardario proprietario della squadra NBA Dallas Mavericks e una star di Stark Tank, Mark Cuban, afferma che se fosse l'ex CEO di FTX Sam Bankman-Fried, avrebbe paura di andare in prigione per molto tempo. "Ho parlato con il ragazzo e ho pensato che fosse intelligente... non avevo idea che avrebbe preso i soldi di altre persone e li avrebbe usati per uso personale", ha detto Cuban.

Mark Cuban su Sam Bankman-Fried e Collapse degli FTX

Mark Cuban, star di Shark Tank e proprietario del team NBA Dallas Mavericks, ha parlato del crollo dell'exchange di criptovalute FTX e del suo ex CEO Sam Bankman-Fried (SBF) in un'intervista a TMZ Sports, pubblicata sabato.

Nonostante il crollo dell'FTX, Cuban vede ancora valore nella criptovaluta. Ha opinato:

Ci sono state molte persone che hanno commesso molti errori, ma ciò non cambia il valore sottostante.

FTX ha presentato istanza di fallimento secondo il capitolo 11 l'11 novembre e Bankman-Fried si è dimesso da CEO. Lo scambio di criptovalute è attualmente oggetto di sondaggi in diverse giurisdizioni. Negli Stati Uniti, diverse autorità, tra cui il Dipartimento di Giustizia (DOJ) e la Securities and Exchange Commission (SEC), stanno indagando su FTX per cattiva gestione dei fondi dei clienti.

Riguardo a Bankman-Fried, Cuban ha sottolineato:

Non conosco tutti i dettagli, ma se fossi in lui, avrei paura di andare in prigione per molto tempo... Suona male.

"Ho parlato con il ragazzo e ho pensato che fosse intelligente", ha aggiunto la star di Shark Tank. Tuttavia, ha sottolineato:

Non avevo idea che avrebbe preso i soldi di altre persone e li avrebbe usati per uso personale.

Bankman-Fried non è stato arrestato e finora non sembrano esserci tentativi da parte delle forze dell'ordine di arrestarlo. L'influencer crittografico Bitboy è recentemente volato alle Bahamas per ottenere alcune risposte. Ha trascorso gli ultimi due giorni accampato fuori dall'appartamento di Bankman-Fried alle Bahamas in attesa che uscisse SBF.

Il punto di vista di Cuban sul tracollo di FTX è drasticamente diverso dal suo co-protagonista di Shark Tank Kevin O'Leary, che insiste ancora sul fatto che Bankman-Fried è uno dei migliori trader nello spazio crittografico e sosterrebbe di nuovo il co-fondatore di FTX se avesse un'altra impresa.

Il proprietario dei Dallas Mavericks ha anche recentemente spiegato che l'implosione FTX non è un'esplosione di criptovalute, ma un'esplosione bancaria. “Prestiti all'entità sbagliata, valutazioni errate delle garanzie, arbitraggi arroganti, seguiti da esecuzioni dei depositanti … Vedi capitale a lungo termine, risparmi e prestiti e esplosioni subprime. Tutte versioni diverse della stessa storia", ha detto.

Inoltre, Cuban ha sottolineato che investe in criptovalute perché crede che "i contratti intelligenti avranno un impatto significativo nella creazione di applicazioni di valore", osservando che "il valore di un token deriva dalle applicazioni che girano sulla sua piattaforma e dall'utilità che creano .”

Cosa ne pensi dei commenti di Mark Cuban? Fateci sapere nella sezione commenti qui sotto.

Kevin Helms

Studente di economia austriaca, Kevin ha trovato Bitcoin nel 2011 e da allora è stato un evangelista. I suoi interessi riguardano la sicurezza dei Bitcoin, i sistemi open-source, gli effetti di rete e l'intersezione tra economia e crittografia.

Crediti immagine: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un'offerta diretta o una sollecitazione di un'offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. Bitcoin.com non fornisce consulenza in materia di investimenti, fiscale, legale o contabile. Né la società né l'autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per eventuali danni o perdite causati o presumibilmente causati da o in connessione con l'uso o l'affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Notizie più popolari

Nel caso te lo fossi perso

Collegamento alla fonte

Autore

  • Guglielmo Foster

    William Foster è un redattore per la regione dell'Asia centrale e dell'Europa. In precedenza ha lavorato come redattore presso Acuris (Mergermarket) dove era responsabile di documenti su startup, accordi di private equity, raccolta fondi, sviluppi e direzione editoriale. Il suo periodo più memorabile è stato alla Reuters, dove è stato sia reporter che redattore per vari team.

Caricamento dati ...
Confronto
Visualizza grafico confrontare
Visualizza tabella confrontare
it_ITItaliano